Posts Tagged "gestione rifiuti"

Ariano Irpino, è ora di riciclare!

Posted by on Gen 13, 2018 in Blog, Post

Raccolta differenziata nel Tricolle 2014. Inizia la raccolta differenziata con il servizio “porta a porta” in tutto il Comune di Ariano Irpino, in base alla delibera n.30 del 20/03/2014 . La percentuale della raccolta differenziata è pari al 37,19 %, secondo ISPRA.  Il costo di gestione del servizio è di 264.891,04 Euro, secondo i dati rilasciati dalla società Irpiniambiente S.p.a. Nel 2015 la percentuale della raccolta differenziata aumenta fino al 46,75% . Il costo di gestione del servizio è  3.835.567 Euro, con un aumento di 570.675,96 Euro. Mentre l’incasso TARI è pari a 4.055.670 Euro. Nel 2016 la percentuale della raccolta differenziata ha una leggera crescita fino al 49,05%. Il costo del servizio è di 3.653.038 Euro, secondo il piano economico finanziario (PEF) approvato dal Comune nella la delibera del 20 aprile 2016 . Il costo diminuisce di 182.538 Euro, mentre l’ incasso TARI è pari al 4.052.870 Euro. La Scheda URP permette di visualizzare i dati sopracitati in modo più efficace e...

Read More »

Raccolta differenziata e isole ecologiche a Salerno

Posted by on Mag 30, 2016 in Blog, Didattica, Post

Raccolta differenziata dei rifiuti e del servizio delle isole ecologiche a Salerno: una breve storia. La storia della raccolta differenziata dei rifiuti a Salerno, seppur relativamente recente, è particolarmente interessante. Introdotta nel 2008 , quando ancora la Campania affrontava una fase emergenziale nella gestione dei rifiuti, seguendo il modello “porta a porta” , è stata un’esperienza di successo in un territorio all’avanguardia sul tema della gestione dei rifiuti. Tante, infatti, sono le realtà virtuose della Provincia di Salerno, grandi o piccolissime. Oltre al Comune capoluogo, ci sono centri più piccoli, come Cava de’ Tirreni, oltre 50mila abitanti e una differenziata che da anni si attesta oltre il 60%. E ci sono i minuscoli comuni del Cilento e del Vallo di Diano capaci di arrivare a differenziare più del 90% dei propri rifiuti. Il servizio di raccolta a domicilio è iniziato nel 2008 e, in due anni (attraverso cinque “step” da 30mila abitanti ognuno) è stato progressivamente esteso all’intero territorio comunale.  Le percentuali di raccolta differenziata sono sempre state molto alte. Per il 2014, ultimi dati disponibili, la percentuale resta superiore al 65%. Percentuale sulla quale concordano, seppure con un leggerissimo scarto, sia i dati resi disponibili dal Comune  che quelli comunicati dall’osservatorio regionale. A disposizione del servizio di raccolta di rifiuti sono anche le isole ecologiche “Fratte” e “Arechi”, dislocate la prima nell’omonimo quartiere e la seconda nei pressi dello stadio cittadino, progettate e inaugurate  prima dell’avvio della raccolta differenziata di Salerno. Dati , quelli provenienti dalle isole ecologiche, che consentono di avere una parziale idea della raccolta differenziata in città. Manca, infatti, un sistema di georeferenziazione dei dati della raccolta differenziata dei rifiuti, che potrebbe essere utile, innanzitutto al comune, per potere intervenire nelle situazioni più critiche. Infine, bisogna registrare come i costi della raccolta differenziata dei rifiuti, ed anche i servizi delle isole ecologiche, venga coperto dalla tassazione per il 97% dell’ammontare totale . Insomma, i buoni risultati confermati negli anni  dalla città di Salerno sono, indubbiamente, un onore per tutti i salernitani e, al tempo stesso, un grosso onere per le loro...

Read More »